007: LO SMOKING AL SERVIZIO DELLA REGINA

“L'uomo che ogni uomo vorrebbe essere e con cui ogni donna vorrebbe stare.”

Smoking sciancrato, papillon nero e pochette bianca: pochi dettagli, semplici e

raffinati, fanno di James Bond l’agente segreto più celebre e desiderato al mondo.

Nell’immaginario collettivo l’agente 007 non può indossare altro che con lo

smoking, degno look di un vero gentleman inglese. Tuttavia, la giacca monopetto e

i pantaloni brachetta hanno visto svariati restyling nel corso del tempo: è l’attore scozzese Sean Connery a dare il via a

questa fortunata saga cinematografica, diventando il protagonista assoluto di ben

cinque pellicole ed è sempre Mr Connery che rende iconica la figura dell’agente 007 in

smoking nero, recitando così abbigliato nel primo film della serie, “Licenza di

uccidere” del 1962. Il personaggio di James Bond viene interpretato da diversi attori

nel corso degli anni, per ultimo ritroviamo l’inglese Daniel Craig che riveste i panni

della spia di Sua Maestà con classe e contemporaneità, aiutato dalla formidabile

costumista Lindy Hemming. Anche nell’armadio dello 007 di Craig non può mancare

lo smoking classico, fedele compagno di serate di gala e missioni segrete, dove il

dovere incontra il piacere.