EMMANUELLE ALT

Uno dei nomi più influenti del fashion biz, Emmanuelle nasce a Parigi nel 1967, sotto il segno del Toro. La sua carriera inizia giovanissima: subito dopo il diploma conseguito presso l’Institut de l’Assomption di Parigi nel 1984 Emmanuelle ottiene un impiego come assistente stylist per Elle France. La vera svolta arriva 2001 quando viene ingaggiata come style editor di Vogue Paris in breve tempo diventa il braccio destro di Carine Roitfeld e tra le due nasce un sodalizio artistico che produce alcuni tra i redazionali più celebri degli ultimi 15 anni. Alla fine degli anni Duemila, Emmanuelle firma il rilancio di Balmain, assieme allo stilista Christophe Decarnin, ribelle e moderna, forte della propria personalità, la nuova donna Balmain veste in giacche biker di pelle, jeans skinny ricamati con Swarowski e blazer. Il 2011 è l’anno della consacrazione per la fashion editor, che assume la direzione di Vogue Paris dopo le dimissioni di Carine Roitfeld. “Non voglio essere un’immagine”, ha dichiarato al Telegraph la nuova direttrice di Vogue Paris.

Frangia scura e avversione per il make-up, discreta e riservata, la Alt non ama ostentare e della sua vita privata non si sa molto. Grande amante del total black, il suo è uno stile pulito ed essenziale: jeans skinny e camicia sono divenuti quasi la sua uninforme che ha rivoluzionato lo streetstyle con la sua garbata eleganza.

Sposata con Franck Durand, direttore creativo di Isabel Marant, la Alt ha due figli, Antonin and Françoise.

Emmanuelle Alt: perfetta incarnazione del Parisian chic contemporaneo.