INTERVISTA A MR. PANAMA

La voglia di essere originali – in termini di qualità del prodotto, in fatto di provenienza da terra madre del prodotto originale appunto – e diversi al contempo, pensando a modelli unici e personalizzabili, la voglia di vestire l’originale in quanto a materiale di composizione e a prodotto finito, ha fatto nascere quasi per scherzo questo fantastico mondo Panama Hatters.

Questa realtà nuova e originale nasce a Milano e dopo spiacevoli esperienze in svariati ShowRoom del Milanese, il fondatore del brand, Marco Tibiletti, meglio conosciuto come “MR. Panama”, decide di aprire i battenti al mondo panama in uno spazio unico ed esclusivo, a Milano in Porta Venezia.

Abbiamo avuto la fortuna di visitare lo ShowRoom, di conoscere il patron del brand e di fargli qualche domanda.

È stata una chiacchierata amichevole, più che una vera, e propria intervista…

F&M: “Come è nata Panama Hatters?”

MR: “Possiamo dire che tutto è nato da un colpo di follia! Ero a cena con amici qui a Milano, abbiamo lanciato l’idea, fatto qualche telefonata… E un mese dopo è stata ufficializzata la nascita di PANAMA HATTERS. A breve potremmo parlare anche di BrandAble, ma questa è un’altra storia.“

F&M: “Qual è l’idea del brand?”

MR: “Panama Hatters nasce con l’idea di far indossare il lusso e lo stile ai propri clienti, ciò è possibile grazie al nostro concetto di ORIGINALE, inteso come prodotto 100% Made in Ecuador. Eh si perché oggi giorno tutti dicono di aver in testa un panama, spesso vantandosi dell’originale Made In Italy… Se voglio comprare un sigaro cubano, non lo compro in Italia con il nome di Pippo, ma a Cuba e si chiamerà San Juan.”

F&M: “Quindi la produzione è totalmente ecuadorena?”

MR: “Esatto, il cappello è realizzato con design italiano, ovviamente, ma prodotto artigianalmente a mano in tutte le sue parti: bande, fasce, cuciture, finiture interne ed esterne, le pitture, etichette comprese, Made in Ecuador.

Abbiamo proposto il vero cappello panama ecuadoriano, non un cappello di paglia prodotto in Ecuador. Per produrre un panama originale, ci vogliono una media di otto mesi

Ci tengo a sottolineare che il cappello marchiato Panama Hatters, vanta un premio dell’Unesco, visibile all’interno di ogni cappello.”

F&M: “Il vostro posizionamento è all’interno di negozi dal target medio alto?”

MR:” In realtà non volevo entrare nei negozi come fanno tutti, volevo giocare in un settore differente. Abbiamo così deciso di posizionarci in boutique di lusso, Hotel e Resort 5 stelle lusso, golf club, polo club e cricket club.”

F&M: “Ci sono accorgimenti per muoversi con un Panama Hatters originale, senza rovinarlo?”

MR: “Essendo fatto in paglia, è bene non mettere il panama sotto ad un condizionatore perché si seccherebbe, bisogna inumidirlo di tanto in tanto spruzzandogli dell’acqua – come si fa con le piante, ride – una volta al mese. Ma gli accorgimenti sono tanti anche nell’utilizzo, nell’indossarlo, bisogna prendere il panama dal retro perché sul davanti si va a deformare la forma naturale del panama stesso; anche se è bene maneggiare il panama di frequente, perché più lo si muove, più lo si tocca, più andrà ad assumere la nostra forma, la nostra originalità.”

F&M: “Parliamo dei modelli visibili anche sul vostro sito?”

MR: “Sono diversi, studiati per le diverse personalità, in modo da farci sentire unici in tutta la loro leggerezza.

F&M: “Qual è il rapporto qualità prezzo?”

MR: ”La qualità è tutto: realizzare cappelli Panama Hatters, originali, Made in Ecuador, in svariati modelli e colori, ci ha permesso di essere competitivi sul mercato. Infatti, un cappello marchiato Panama Hatters di buona finitura, il cliente finale lo paga sui duecento-duecentoventi euro. Un cappallo panama originale può arrivare a costare fino a 250mila dollari.”

F&M: “Bene, grazie Marco! Ci concederai magari, in futuro, una video intervista?”

MR: “Grazie a voi, tornate quando volete! Perché no, una video intervista… Magari potremmo parlare di BrandAble, un’altra mia creazione… Ma questa è un’altra storia!”

www.panamahatters.it

Show Room in Milan, Porta Venezia


© 2016 Una Mosca Bianca. Creato da Minipago