RAF SIMONS È IL NUOVO DIRETTORE CREATIVO DA CALVIN KLEIN

La notizia aveva già fatto il giro del mondo poche settimane fa ma per motivi contrattuali non poteva essere resa ufficiale: Raf Simons è il nuovo direttore creativo di Calvin Klein. Diventato famoso alla fine degli anni ’90 con il suo marchio di abbigliamento maschile (ancora oggi culto tra gli addetti ai lavori), nel 2005 è nominato direttore creativo di Jil Sander, dove rimane fino al 2012 quando diventa lo stilista di della maison Dior da cui si licenzia nell’ottobre dell’anno scorso per dedicarsi al suo marchio e ad una vita più tranquilla. Calvin Klein è rimasto orfano di Francisco Costa (il precedente direttore creativo) alla fine dell’anno scorso a cui non è stato rinnovato il contratto e in effetti Raf Simons pare essere la scelta migliore in un panorama mondiale nel quale è difficile trovare uno stilista in grado di leggere il minimalismo del grande stilista statunitense e riproporlo in una versione attuale e adatta al XXI secolo. Raf Simons è diventato famoso tra il grande pubblico durante la sua collaborazione con Jil Sander conquistandosi l’amore degli addetti ai lavori, tutti d’accordo a definirlo l’unico in grado di portare avanti l’eredità della grande stilista di Amburgo mentre la sua permanenza da Dior (che pure è stato un successo) doveva fare i conti con il ricordo ingombrante del grande John Galliano.

La sua presenza da Calvin Klein, e quindi durante la settimana della moda di New York, non può che far bene alla capitale americana della moda perché la obbligherà a fare i conti con una mente creativa abituata a standard e aspettative da vecchio mondo e quindi potrebbe avere un effetto assolutamente galvanizzante per tutti quei marchi che tentano di farsi largo durante la New York Fashion Week obbligandoli ad alzare ulteriormente la qualità della loro offerta.

Stay Tuned.